PATTO PER LA LETTURA - CARUGO CITTA' CHE LEGGE

News » Categoria: In primo piano
Pubblicato 19 Luglio 2019
Stampa

Il Comune di Carugo, unico in provincia di Como, è stato annoverato dal Centro per il libro e la lettura, istituto autonomo del Ministero per i Beni e le Attività culturali e il turismo, fra i 450 comuni italiani che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge”, per il biennio 2018-2019.

Tale qualifica, acquisita grazie all'impegno pregresso nel campo della promozione alla lettura, impegna l'Amministrazione Comunale a redigere e sottoscrivere il “Patto per la lettura”, uno strumento delle politiche di promozione del libro e della lettura, da condividere con istituzioni pubbliche e soggetti privati che individuano nella lettura una risorsa su cui investire e un valore sociale da sostenere attraverso un’azione coordinata e congiunta a livello locale.

Con tale Patto, adottato dal Comune di Carugo con Delibera di Giunta n. 12 del 10 luglio 2019, l’Amministrazione Comunale si impegna a promuovere, monitorare e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso.

Tutti i soggetti interessati alla realizzazione di tale rete (istituzioni pubbliche, case editrici, librerie, autori e lettori organizzati in gruppi e associazioni, scuole, imprese private, associazioni culturali e di volontariato, fondazioni bancarie con sede od operanti sul territorio di Carugo) possono sottoporre la propria candidatura alla valutazione dell'Amministrazione Comunale entro il 16/09/2019, compilando il modulo allegato e consegnandolo presso l'Ufficio Protocollo del Comune di Carugo, oppure inviandolo tramite posta elettronica certificata all'indirizzo specificato.

La sottoscrizione formale del Patto avverrà poi in seduta pubblica entro il mese di dicembre 2019.

In allegato è consultabile il testo integrale del Patto per la lettura.

Per ulteriori informazioni contattare la Biblioteca Comunale tel. 031761570, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.,">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure l'Assessore alla Cultura prof.ssa Antonella Ballabio.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.